Comuni Montani – Bando per rigenerare le imprese del comparto turistico ricettivo supportandone la maggiore accessibilità, lo sviluppo tecnologico, la transizione digitale ed ecologica Seconda edizione

Dotazione complessiva: € 15.000.000,00

Scadenza: 04/11/2024

Cos’è Ai fini del presente bando, in attuazione del DGR n. 1640 del 22/12/2023, e allo scopo di promuovere uno sviluppo turistico sostenibile, sono ammissibili al sostegno gli investimenti riguardanti la struttura ricettiva, oggetto della domanda, tesi a favorire la transizione digitale ed ecologica dell’impresa, la piena accessibilità delle strutture ricettive el’innovazione di prodotto e/o di processo, con particolare riguardo alle seguenti tipologie di operazione:a) Interventi per la riduzione dell’impatto ambientale e del consumo di risorse (energia/acqua), per l’utilizzo di fonti energetiche alternative e per l’ammodernamento strutturale e tecnologico orientati alla piena sostenibilità ambientale;b) Interventi che prevedano strumenti tecnologici hardware e software, cyber security, intelligenza artificiale, machine learning, soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività, domotica;c) Interventi finalizzati a garantire la migliore accessibilità delle strutture ricettive in ottica di universal design, a titolo esemplificativo;d) Altri interventi, anche strutturali, finalizzati a innovare e differenziare l’attuale tipologia di offerta, favorendo lo sviluppo di nuovi prodotti turistici e/o interventi finalizzati a una migliore gestione dei processi aziendali o di gestione della struttura ricettiva. Tali interventi dovranno comunque esseresempre combinati con gli interventi di cui ai punti a), b) e c)  A chi si rivolge Sono ammesse le micro, piccole e medie imprese (PMI) così come definite dall’Allegato I del Regolamento UE n. 651/2014 del 17 giugno 2014 e dalla Raccomandazione della Commissione 6 maggio 2003, n. 2003/361/CE. L’impresa richiedente deve gestire e/o essere proprietaria di una struttura ricettiva, corrispondente ad un’unità operativa localizzata negli ambiti territoriali individuati all’articolo 3 del presente bando. Nello specifico tali strutture possono:1) essere già classificate al momento della presentazione della domanda;2) ottenere la classificazione a seguito degli investimenti di cui alla presente misura; in tale caso il livello di classificazione ottenuto deve essere almeno di tre stelle per le strutture ricettive alberghiere o all’aperto o di tre leoni per le strutture ricettive complementari. Le strutture ricettive di cui ai punti 1 e 2 sono quelle definite ai sensi della L. R. n. 11/2013Cosa prevedea) per opere edili e/o opere impiantistiche;b) collegate alla progettazione e gestione degli interventi di carattere strutturale, compreso il coordinamento della sicurezza;c) relative ai servizi e alle consulenze collegate all’ottenimento delle certificazioni di qualità, di sicurezza, ambientali o energetiche;d) per acquisto di attrezzature, hardware, macchinari e arredi funzionali al progetto;e) per acquisto di veicoli a emissioni zero per il trasporto di persone con disabilità;f) per l’acquisizione di licenze e servizi informatici;g) generali. Dotazione finanziaria Euro 15.000.000,00 di cui:- Euro 6.000.000,00 per le imprese insediate nei Comuni montani individuati dalla L. R. n. 25/2014;- Euro 9.000.000,00 per le Imprese insediate nei Comuni non montani Dettagli sul tipo di sostegno Tipo:  Regime “de minimis” ai sensi del Regolamento 1407/2013 – Spesa ammessa compresa tra euro 50.000,00 ed euro 400.000,00 intensità d’aiuto 50%.  Aiuti compatibili ai sensi del Regolamento n. 651/2014 – Spesa ammessa compresa tra euro 100.000,00 ed euro 1.000.000,00 per le micro e piccole imprese con una intensità d’aiuto del 20%; – Spesa ammessa compresa tra euro 100.000,00 ed euro 2.000.000,00 per le medie imprese con una intensità d’aiuto del 10%. Sostegno massimo concedibile  Aiuti in regime “de minimis”: su una spesa massima di euro 400.000,00 (IVA inclusa) il contributo massimo concedibile è pari ad euro 200.000,00 (50%).  Aiuti compatibili: – per le Micro, Piccole Imprese su una spesa massima ammissibile di euro 1.000.000,00 (IVA esclusa) il contributo massimo concedibile è pari ad euro 200.000,00 (20%); – per le Medie Imprese su una spesa massima ammissibile di euro 2.000.000,00 (IVA esclusa) il contributo massimo concedibile è pari ad euro 200.000,00 (10%) . Durata del progetto  Il progetto deve essere concluso entro 24 mesi dalla pubblicazione sul BUR del decreto di concessione del sostegno. Modalità di pagamento – Possibilità di erogazione di un anticipo del contributo del 40% su presentazione di fideiussione;- Possibilità di un acconto del 40% su presentazione di stato di avanzamento del progetto (l’acconto si può sommare all’anticipo fino a un massimo dell’80%); – Saldo finale a conclusione dell’istruttoria della rendicontazione tecnica e contabile presentata

Categories:

ATTENZIONE

A breve sarà disponibile l’area riservata per l’accesso ai bandi

inserisci la tua email per essere avvisato quando sarà diusponibile.

ATTENZIONE

A breve sarà disponibile l’area riservata per l’accesso ai bandi

inserisci la tua email per essere avvisato quando sarà diusponibile.